Se sei un utente abbonato alla rivista online inserisci qui il tuo nome utente e la tua password di accesso:


username:
password:



27/10/2016
ACCP PEDIGREE


12/07/2015
ALL AMERICAN DOG – WORLD CHAMPION 2015


22/05/2012
Cane corso: aaa… buoni garretti e angolature cercasi…

Salta immediatamente all’occhio l’importanza del riconoscimento che porta in dote alla razza questi strumenti che permettono azioni di indirizzo e controllo selettivo efficaci. Si va dal controllo delle cucciolate, all’obbligatorietà di certificazioni ufficiali su patologie specifiche interessanti la razza, a prove per testarne le attitudini caratteriali.

Ci sono razze che non sono riconosciute e non hanno un indirizzo di selezione codificato (standard), la loro gestione è lasciata all’iniziativa dei singoli e non di rado presentano differenze, talvolta anche evidenti, in conseguenza delle diverse idee e/o capacità degli allevatori. In questa situazione non esistono organismi terzi di verifica, per cui dei cani prodotti rispondono direttamente e solamente coloro che li hanno allevati. Diversa è la situazione delle razze che sono riconosciute dagli organismi cinofili e per questo hanno un indirizzo selettivo codificato (standard); esse hanno degli strumenti di gestione e tutela (giudici specializzati, associazioni specializzate di razza, prove di lavoro). Salta immediatamente all’occhio l’importanza del riconoscimento  che porta in dote alla razza questi strumenti che permettono azioni di indirizzo e controllo selettivo efficaci. Si va dal controllo delle cucciolate, all’obbligatorietà di certificazioni ufficiali su patologie specifiche interessanti la razza, a prove per testarne le attitudini caratteriali. Da ultimo il controllo morfologico che si effettua nel corso di esposizioni che hanno valore di verifica zootecnica in cui i soggetti meritevoli conseguono i certificati (CAC) per diventare campioni. In tale sistema organizzativo il campione rappresenta il risultato e la sintesi di questi passaggi: elevata qualità morfologica e aderenza allo standard di razza, certificazioni di idoneità caratteriali e mediche. Va da sè che un campione viene di fatto indicato per un uso riproduttivo. Oltre ai campioni ci sono altri cani, che in cammino verso il conseguimento del titolo, suscitano interesse tra gli appassionati, ottenendo la massima qualifica di eccellente.
Se ne deduce che in una razza, dopo un certo periodo dal momento dell’ottenimento del riconoscimento, si dovrebbe riscontrare un sensibile miglioramento nella sua popolazione, sia sotto l’aspetto morfologico (maggior omogeneità e aderenza allo standard), del carattere e della salute.
Tutto questo appare ovvio e difficile da contestare. Ma vi sono casi in cui una cattiva gestione degli strumenti a disposizione porta a un risultato diametralmente opposto.

... prosegui la lettura nella rivista








22/10/2020
REGOLAMENTO GARE ACCP 2020_allegato .pdf
Il presente REGOLAMENTO GARE ACCP, valido da gennaio 2020, è stato regolarmente pubblicato sull’Organo di Stampa Ufficiale di ACCP – Canidapresa, nel caso specifico il n.1/2020 della rivista Canidapresa.Magazine. "L'emergenza Covid ha provocato una sospensione degli show per oltre 5 mesi, penalizzando soprattutto gli aspiranti al titolo di ACCP Promising. Pertanto quest'anno, in via eccezionale, saranno ritenuti validi ai fini del conseguimento del titolo di ACCP Promising i punti conseguiti fino all'età di 16 mesi." In allegato il .pdf da stampare.

24/09/2020
AMERICAN BULLY: perché registrarli in ACCP
AMERICAN BULLY: PERCHE’ REGISTRARLI IN ACCP L’Associazione Culturale Cani da Presa è stata fondata nel 1996. E’ l’Associazione italiana con un registro specifico per le razze da presa non riconosciute dall’FCI che vanta più anni di storia e il maggior numero di iscritti. ACCP, che ha iniziato a effettuare test del DNA e diagnosi di parentela nel 2004, DAL 2014 RICHIEDE OBBLIGATORIAMENTE, PER CHIUNQUE VOGLIA REGISTRARE UNA CUCCIOLATA, IL DEPOSITO DEL DNA DI ENTRAMBI I GENITORI. Il deposito del DNA dei riproduttori rappresenta una fondamentale garanzia di veridicità del pedigree. Non solo, tutti i soggetti che conseguono un titolo in ACCP, hanno l’obbligo di effettuare un test completo del DNA, con eventuale diagnosi di parentela. I pedigree ACCP, che riportano sei generazioni, indicano oltre al deposito o al test DNA, anche gli eventuali esami a cui il cane è stato sottoposto (displasia, ecocardio, atassia, ecc.) e i titoli conseguiti nei tre circuiti finora più significativi per la razza (ABKC, EBKC, IBKC). E’ possibile convertire in ACCP il pedigree del vostro american bully dai seguenti registri: ABKC, EBKC, IBKC. ACCP, da sempre attenta alla salute e al benessere animale, non accetta iscrizioni di american bully exotic. Chi fosse interessato può scrivere a info@canidapresa.com oppure chiamare il numero 334.1646083.

11/06/2020
Corso di HANDLING con Richard Hellman





16/01/2020
CALENDARIO MANIFESTAZIONI ACCP 2020
Calendario ufficiale ACCP show 2020. N.B. nel corso dell'anno il calendario potrebbe subire qualche modifica.
KALEIDOS srl info@canidapresa.com Tel. 0161.478283 P.IVA 09372180019 N. REA: To - 1046522 Capitale sociale: euro 10.000 i.v.