Se sei un utente abbonato alla rivista online inserisci qui il tuo nome utente e la tua password di accesso:


username:
password:



27/10/2016
ACCP PEDIGREE


12/07/2015
ALL AMERICAN DOG – WORLD CHAMPION 2015


10/08/2011
CERTEZZA DI UNO SHOW ACCP IN SICILIA VALIDO PER IL CAMPIONATO 2012

E così fra cannoli siciliani e torta sette veli (un’esperienza gustativa indimenticabile), Giovanni e Simone ci raccontano dei loro cani e noi dei progetti che, con tutti i giovani siciliani, vorremmo sviluppare.

PRIME REGISTRAZIONI A PALERMO: IN UN CLIMA DI GRANDE EUFORIA NASCE LA CERTEZZA DI UNO SHOW ACCP IN SICILIA VALIDO PER IL CAMPIONATO 2012
Venerdì 29 luglio
La nostra trasferta a Palermo inizia nel migliore dei modi. All’aeroporto ci aspettano infatti Giovanni e Simone che ci riservano un’accoglienza calorosa. Che l’ospitalità siciliana sia una bella realtà posso apprezzarlo subito: non solo mi portano la valigia, ma in pochi minuti ci troviamo di fronte a una gustosissima caponata. Il tema della conversazione  sono ovviamente i cani: i pit bull ma non solo, le esposizioni, le prove che stiamo mettendo a punto per il prossimo campionato.  La passione è tanta e c’è il forte desiderio da entrambe le parti di scambiarsi opinioni. E così fra cannoli siciliani e torta sette veli (un’esperienza gustativa indimenticabile), Giovanni e Simone ci raccontano dei loro cani e noi dei progetti che, con tutti i giovani siciliani, vorremmo sviluppare.

Una splendida sorpresa. A nostra insaputa, è stata organizzata una cena coinvolgendo anche alcuni amici di vecchia data che non vediamo da diversi anni: Ninni Di Bartolo e Margherita, Gigi Castellese e Virginia. E così, nel centro storico di Palermo,  di fronte ad arancini, crocche, panelle (delle deliziose frittelle a base di farina di ceci) e una pizza che fa concorrenza a quella della miglior tradizione partenopea,  la conversazione si fa serratissima. Gli anni da recuperare sono tanti, il passato (quello fatto di campioni ACCP come Invidia’s Twister e Simpca’s Bernardo, degli show che li hanno visti protagonisti , degli allevatori storici e delle “meteore”) si sovrappone e si accavalla al presente , che per Gigi e Ninni oggi è sinonimo di staffy bull e di infinite vittorie.
A tavola ho la possibilità di dialogare anche con Giovanni Giacobbe e sua moglie Rossana del centro EOS che mi parlano di un bellissimo progetto che coinvolge i ragazzi del carcere minorile Malaspina di Palermo (di cui parleremo sulla rivista): un percorso di un anno finalizzato alla formazione di conduttori per american pit bull terrier impiegati in attività di pet therapy.
L’argomento principe è lo show che vorremmo organizzare l’anno prossimo in Sicilia, un desiderio e un obiettivo comune. Si fanno diverse ipotesi su città, location, data, giudici. Tante le possibilità, ma al termine della serata abbiamo un’unica grande certezza: lo show ACCP in Sicilia l’anno prossimo si farà.
….
Sabato 30 luglio
Giovanni, Simone e Maria, la sua fidanzata, ci vengono a prendere per condurci al Centro di Addestramento EOS che ci ospiterà per le prime registrazioni degli american pit bull terrier.
L’appuntamento era fissato per le ore 18,00 ma sono arrivati tutti in anticipo. Provengono dalle province di Siracusa, Agrigento, Catania, Caltanisetta  e naturalmente di Palermo e hanno complessivamente  dieci  american pit bull terrier da registrare. Tutti soggetti tipici, in buona salute e correttamente socializzati. Ci fa piacere constatare con quanto orgoglio i loro proprietari  ce li mostrino e siamo contenti di avere l’opportunità di parlare con loro. Trascorriamo insieme un paio d’ore e, dopo l’irrinunciabile foto di gruppo, ci salutiamo, dandoci appuntamento ovviamente all’ACCP Show del 2012.
….
Domenica 31 luglio
Al  Centro EOS ci aspettano due giovani con i loro american pit bull terrier, uno in standard UKC, l’altro ADBA. Li salutiamo e li ringraziamo, con un arrivederci al prossimo mese di maggio a questo grande show ACCP in Sicilia. Intanto ci hanno raggiunti Gigi e Virginia: vogliono mostrarci il loro “gioiello”, Lapo, uno staffordshire bull terrier tra i più titolati in Italia. Vittorie meritatissime: Lapo è uno splendido soggetto, ma a conquistarci è anche la sua simpatia e gioiosità. Ed eccoci di nuovo seduti intorno a un tavolo: ci tocca fare la festa a un vassoio di cannoli siciliani … uno spettacolo! Sono ormai le 19, il nostro aereo parte alle 22 ma forse conviene dirigersi verso l’aeroporto.
“Ma non potete lasciare Palermo senza aver provato il panino con la milza!” esclamano gli amici. Io rabbrividisco solo al pensiero, ma poi decido di fidarmi: finora ho solo gustato meraviglie… Ci portano in una tipica rosticceria nel centro di Palermo: l’ambiente, i gestori (e anche alcuni avventori), mi sembrano usciti da un film degli anni ’50, il “padrone” poi è una via di mezzo tra Aldo Fabrizi e Alberto Sordi.
Con i panini, arrivano crocche e panelle. L’allegria – gli amici di Palermo sono molto simpatici e straordinariamente ospitali – lascia il posto a una sottile malinconia. Sono stati tre giorni bellissimi e prima di salutarli penso già a quando potremo ritornare a trovarli in questa terra di Sicilia.
Lungo la strada che conduce all’aeroporto, guardo ancora il mare e la montagna che a tratti lo sovrasta. Poi passiamo a Capaci dove morì Giovanni Falcone, sua moglie e l’intera sua scorta: due stele ricordano il luogo della strage. In questi giorni abbiamo parlato anche di mafia, di degrado sociale, ma anche di opportunità di riscatto. I siciliani, soprattutto quelli meno fortunati, devono averla questa possibilità. I pensieri corrono veloci nella mia testa: la bellezza della natura del paesaggio è in sintonia con il nostro stato d’animo.  Abbiamo vissuto un’esperienza che ci ha coinvolti molto, sia dal punto di vista professionale che umano. Siamo partiti con la speranza  che potessero crearsi  nuove sinergie e abbiamo capito di aver trovato (e ritrovato) appassionati autentici, pieni d’entusiasmo. Persone che si meritano delle opportunità per coltivare la passione cinofila e noi vogliamo offrirgliele.  Ci potete scommettere!
Roberta Albanesi
Un ringraziamento a tutti i ragazzi siciliani che hanno effettuato le prime registrazioni, dimostrando di aver colto l’importanza del pedigree.
E un grazie di cuore agli amici di Palermo che ci hanno riservata un’accoglienza STREPITOSA!

N.B. L’articolo in versione integrale (sei pagine con numerose foto, compresi tutti i soggetti di cui è stata effettuata la prima registrazione) è pubblicato sul secondo numero di Canidapresa World Wide Edition, attualmente on line solo per gli abbonati.

 







... prosegui la lettura nella rivista








11/02/2020
STAGE DI HANDLING con Mr. Richard Hellman - 18/19 aprile 2020
Programma 8,30-11,30: teoria 11,30 -11,45: pausa caffè 11,45-13,30: dimostrazione da parte di Richard Hellman mettendo in pratica le nozioni teoriche utilizzando cani degli studenti 13,30-15,00: pranzo 15,00-17,00: i partecipanti fanno pratica con i propri cani sotto la supervisione di Richard Hellman 17,00-17,15: pausa caffè 17,15-18,30: i partecipanti fanno pratica con i propri cani sotto la supervisione di Richard Hellman Numero massimo partecipanti: 12; uditori: illimitato E’ possibile partecipare anche a una sola giornata Iscrizioni entro il 29/02/2020 con pagamento anticipato Verrà rilasciato un attestato di partecipazione Per ulteriori informazioni e iscrizioni: robertaeditor.canidapresa@gmail.com Chi è Richard Hellman Richard Hellman è nato a New York nel 1961 e dal 1972 frequenta le esposizioni canine. Si è trasferito in Italia nel 1981 per gli studi e ha deciso di restarci per sempre! Specializzato nelle razze nordiche e gli Schnauzers, ha comunque presentato quasi 200 razze canine da quando ha scelto di diventare Handler Professionista nel 1986. Richard ha avuto grande esperienza prima nel mondo dell'obbedience, schutzhunde e ricerca con Pastore Tedeschi, Rottweiler e Dobermann, superando professionalmente una trentina di brevetti di lavoro prima di dedicarsi esclusivamente ai cani da show. Quando era ragazzo ha lavorato in ambulatori veterinari, rifugi per cani abbandonati, sale di toelettatura e centri di addestramento. Tutto questo gli ha permesso di capire bene la psicologia di cani anche in situazioni di stress. Nella sua carriera ha presentato migliaia di soggetti in 4 continenti, vincendo quasi 200 titoli Mondiali ed Europei, più di 200 BEST in Shows, e sicuramente più di mille campionati nazionali. Ha allevato con molto successo gli Akita Inu e Pastori Australiani con l'affisso NO SHATSUKO, conseguendo quasi 40 titoli mondiali ed Europei con queste due razze allevate da lui, o di sua proprietà, o comunque in sua gestione. Fa stages e seminari già da 20 anni, in vari paesi, ed è protagonista di un DVD: ”Handling secondo Richard Hellman”. Ha giudicato varie volte in Canada, USA, UK e altri paesi dell'Europa e vorrebbe continuare in questa direzione quando avrá concluso la sua professione di handler.

11/02/2020
Comunicazione ufficiale di ACCP
COMUNICATO UFFICIALE ACCP SONO GIUNTE A QUESTO PRESIDENTE VOCI CIRCA L'IMMINENTE CHIUSURA DI ACCP (ASSOCIAZIONE CULTURALE CANI DA PRESA). TALI VOCI SONO DA CONSIDERARSI ASSOLUTAMENTE FALSE E DENIGRATORIE. ACCP CONTINUA AD ESSERE OPERATIVA E AD EFFETTUARE TUTTI I COMPITI CHE NORMALMENTE HA SVOLTO SINO AD OGGI: REGISTRAZIONE CUCCIOLATE, EMISSIONE PEDIGREE, ORGANIZZAZIONI SHOW UKC E ACCP, ORGANIZZAZIONE DI EVENTI FORMATIVI. LA DIFFUSIONE DI ULTERIORI NOTIZIE CHE POSSANO NUOCERE ALLA VISIBILITA' E ALL'IMMAGINE DELL'ASSOCIAZIONE COMPORTERA' LA PRESA DI POSIZIONE PER LA TUTELA NELLE OPPORTUNE SEDI GIUDIZIARIE, OLTRE ALLA QUANTIFICAZIONE DEL RELATIVO DANNO ECONOMICO, SENZA ALCUN ULTERIORE AVVISO E/O COMUNICAZIONE. IL PRESIDENTE ROBERTA ALBANESI

10/01/2020
DEPOSITO DNA E TEST DNA_MODULI da scaricare per veterinario
A cosa serve e cosa si deve fare. L'esame completo del DNA è una diagnosi di parentela, ovvero serve esclusivamente a determinare con certezza, paternità e maternità del cucciolo. Non serve a determinare linee di sangue, la razza del cane o l'eventuale presenza di difetti genetici nei cuccioli. ACCP, dal 1 gennaio 2014, richiede il deposito biologico (sangue) di padre e madre impiegati nell'accoppiamento. Tale prelievo verrà conservato in laboratorio per 10 anni e sarà disponibile per eventuali richieste di verifiche in caso di dubbio sulla paternità o maternità del cucciolo acquistato. Il prelievo dovrà essere effettuato da un medico veterinario che dovrà contestualmente verificare il microchip e compilare il modulo che troverete a fondo pagina. Il sangue dovrà essere posto in apposita provetta e protetto dall'anticoagulante di nome EDTA. Un secondo modulo riporterà tutti i dati del cane e del proprietario che dovrà compilarlo per l'occasione. Il tutto dovrà essere spedito a: ACCP, via Pier Roncarolo, 1 - 13010 Stroppiana (VC). Si dovrà allegare copia dell'avvenuto pagamento di 25,00 € per ogni soggetto (totale 50,00 €) con comunicazione su: info@canidapresa.com, allegando la copia del versamento effettuato alle seguenti coordinate bancarie: IT60A0200801060000040597724 KALEIDOS srl. Riassumendo i costi per l'esame del DNA sono: 1) esame DNA completo (test dna), € 75,00 2) deposito campione biologico singolo, 28,00 € 3) deposito coppia per accoppiamento e cucciolata (25,00 € per soggetto) totale 50,00 €. 4) l'anticoagulante richiesto è l'EDTA. A piede della pagina potrete scaricare i due moduli (quello che dovrà nell'occasione essere compilato dal medico veterinario che eseguirà il prelievo e quello per voi).




16/01/2020
CALENDARIO MANIFESTAZIONI ACCP 2020
Calendario ufficiale ACCP show 2020. N.B. nel corso dell'anno il calendario potrebbe subire qualche modifica.
KALEIDOS srl info@canidapresa.com Tel. 0161.478283 P.IVA 09372180019 N. REA: To - 1046522 Capitale sociale: euro 10.000 i.v.