Se sei un utente abbonato alla rivista online inserisci qui il tuo nome utente e la tua password di accesso:


username:
password:



27/10/2016
ACCP PEDIGREE


12/07/2015
ALL AMERICAN DOG – WORLD CHAMPION 2015


21/09/2010
Editoriale settembre 2010

Voglio pensare che non sarà così e che questa direttiva non riuscirà a spazzare via in un attimo tutto quanto in Italia, con molta fatica, si è ottenuto in materia di diritti degli animali.

Cari lettori,
in questo scorcio di fine estate, mentre emergevano dati confortanti sulla riduzione del numero degli abbandoni estivi in Italia, una notizia mi ha profondamente toccata, capovolgendo il mio ottimismo: la nuova direttiva dell’Unione Europea sulla sperimentazione animale.
Cani e gatti randagi infatti, cioè gli animali d’affezione per antonomasia (non che tutti gli altri abbiano meno diritti, sia chiaro), potranno essere usati come cavie.
Un provvedimento contro il quale si erano schierati illustri esponenti del mondo scientifico, dal prof. Umberto Veronesi a Margherita Hack e anche diversi politici sensibili ai diritti animali, come il ministro Michela Brambilla e il sottosegretario Francesca Martini.
Nel nostro Paese, l’obbligo a recepire la norma europea potrebbe peggiorare la situazione di numerosi mammiferi domestici, a meno che non sia interpretata in forma più restrittiva, mantenendo i paletti attualmente in vigore in Italia, dove la legge sulla vivisezione è più rigida.

Voglio pensare che non sarà così e che questa direttiva non riuscirà a spazzare via in un attimo tutto quanto in Italia, con molta fatica, si è ottenuto in materia di diritti degli animali.
E’ importante però che tutti coloro che, come voi, amano gli animali continuino, giorno dopo giorno a tentare di costruire un mondo migliore anche per loro. A volte può sembrare difficile, quasi impossibile, eppure mi sono resa conto che anche il solo voler bene al proprio amico, cane o gatto che sia, serve a far crescere la consapevolezza che anche loro si meritano un posto importante nella nostra società.
Un augurio a tutti di buona lettura
Roberta Albanesi
Direttore di Canidapresa Magazine








20/07/2021
Regole per gli ACCP FAN SHOW
Vengono premiati i primi quattro posti. Il 1° classificato prende 5 punti Il 2° classificato prende 4 punti Il 3° classificato prende 3 punti Il 4° classificato prende 2 punti. Il BOB prende 2 punti. Vale per il CHAMPION ma non per il GRAND CHAMPION Il BOS non prende punti, ma viene premiato durante il Fan Show. APRIRE IL LINK PER LEGGERE TUTTO IL REGOLAMENTO FAN SHOW

08/01/2021
CANIDAPRESA.Magazine n.03/2020


22/10/2020
REGOLAMENTO GARE ACCP 2020_allegato .pdf
Il presente REGOLAMENTO GARE ACCP, valido da gennaio 2020, è stato regolarmente pubblicato sull’Organo di Stampa Ufficiale di ACCP – Canidapresa, nel caso specifico il n.1/2020 della rivista Canidapresa.Magazine. "L'emergenza Covid ha provocato una sospensione degli show per oltre 5 mesi, penalizzando soprattutto gli aspiranti al titolo di ACCP Promising. Pertanto quest'anno, in via eccezionale, saranno ritenuti validi ai fini del conseguimento del titolo di ACCP Promising i punti conseguiti fino all'età di 16 mesi." In allegato il .pdf da stampare.




KALEIDOS srl info@canidapresa.com Tel. 0161.478283 P.IVA 09372180019 N. REA: To - 1046522 Capitale sociale: euro 10.000 i.v.