Se sei un utente abbonato alla rivista online inserisci qui il tuo nome utente e la tua password di accesso:


username:
password:



27/10/2016
ACCP PEDIGREE


12/07/2015
ALL AMERICAN DOG – WORLD CHAMPION 2015


02/07/2010
MOLTO IMPORTANTE - SHOW ACCP

E ora che ci siamo definiti bravi, onesti, ecc., cosa facciamo per tentare di risolvere il problema della scarsa affluenza agli show?


In questo momento particolare della storia in generale di tutti noi, volevo fare il punto della situazione.
All'inizio, quindici anni fa, gli incontri di cinofilia e parlo della nostra cinofilia, si chiamavano "raduni" e si svolgevano in spazi verdi, spesso introvabili, senza coperture. Vedevano mediamente la presenza di ottanta/centoventi soggetti pit bull. Dopo tutto questo tempo, i "raduni" si chiamano, a ragione, manifestazioni cinofile o show di bellezza. La partecipazione più consistente è stata di trecentodieci soggetti iscritti sul campo. Troppi per la nostra potenzialità di sei anni fa, e fu un problema quel giorno. Finimmo alle ventuno e trenta, tutti sfiniti. Poi le adesioni si attestarono mediamente, sui cento e ottanta/duecento soggetti presenti sul campo. Noi, man mano, siamo riusciti a trovare delle soluzioni e le manifestazioni ora si svolgono nel migliore dei modi e nel minor tempo possibile. Infatti oggi possiamo pensare di dire il vero se consideriamo le diciotto e trenta come ora massima per il termine degli show. Tutta l'organizzazione ha un costo. Non vi voglio tediare con il dettaglio delle spese, ma voglio che si sappia che "tutto ha un costo". Il Cowboy Guest Ranch, i premi, il personale (8/10 persone), il servizio veterinario, la polizza assicurativa, l'ASL, la SIAE, la gestione delle iscrizioni, la stampa delle schede, la stampa del libretto gara, il nostro tempo, ecc. Di conseguenza siamo arrivati a un costo di iscrizione di trentotto euro. Per arricchirci, come sostiene qualche assiduo frequentatore di forum? Potete anche non crederci, ma sono i proventi della rivista che sostengono il campionato ACCP.
Proprio così, il campionato non è economicamente autosufficiente!
In più, con nostro grande stupore, stiamo assistendo a un calo progressivo di presenze agli show. Nell'ultima manifestazione abbiamo contato solo ottantasei presenze sul campo!
Ci siamo posti delle domande, ascoltato le opinioni di alcuni assidui partecipanti e il parere di amici.
Certo non abbiamo considerato il parere di certe persone che, dato lo spazio cranico libero dimostrato, potrebbero sub-affittare il proprio cervello come garage. Uno di questi signori, sostiene (con generosi insulti a corredo) che la scarsa affluenza sarebbe la risposta al nostro comportamento. Secondo lui infatti, nella gara di giugno a Voghera, avremmo variato il prezzo sul campo al momento del ritiro della pre-iscrizione. Posso solo pensare che abbia confuso il nostro show con un raduno (non gestito da noi) svoltosi più o meno nello stesso periodo, in mezzo all'erba alta, con quattro premi in croce, dove in effetti dopo mesi di promozione del costo dell'ingresso a dieci euro, ne sono stati chiesti quindici. Curioso, ma non ci appartiene. Noi non ci siamo mai comportati in questo modo.
E ora che ci siamo definiti bravi, onesti, ecc., cosa facciamo per tentare di risolvere il problema della scarsa affluenza agli show?
Bene, ecco cosa abbiamo deciso: 1) riduciamo l'iscrizione portandola da trentotto a trentacinque euro (come era lo scorso anno). 2) Per chi porta più di due soggetti (intestati alla stessa persona) dal terzo soggetto in poi la quota sarà di venti euro. (esempio. Tizio iscrive quattro soggetti, quanto gli costa? Settanta euro (primi due soggetti) + quaranta euro (per il terzo + il quarto). 3) Ci rendiamo conto che a volte il costo di rinnovo o obbligo di acquisto tessera, precluda a qualcuno la possibilità di partecipare allo show. Perciò abbiamo deciso che per le due gare restanti di quest'anno (settembre e novembre), si potrà acquistare la sola tessera giornaliera. Quindi, chi deve rinnovare o acquistare la tessera, non sarà obbligato a farlo, ma potrà usufruire della tessera giornaliera al costo di soli otto euro.
Facciamo presente comunque che l'incasso delle tessere è per noi un aiuto economico e una gratificazione morale, perciò chi può... Per fare in modo che, chi quest'anno ha comunque sostenuto o deciderà di sostenere la spesa della tessera, non debba sentirsi in qualche modo preso in giro, abbiamo deciso di regalargli l'abbonamento on-line alla rivista. Perciò, per essere certi di non commettere errori o di dimenticare qualcuno, chiediamo, a chi nel corso del 2010 ha fatto per la prima volta o ha rinnovato la tessera, di inviarci un'e-mail a info@canidapresa.com, indicando: abbonamento on line, nome cognome, indirizzo posta, propria e-mail e codice fiscale. Il tempo pratico di evadere la richiesta e potrete accedere al sito con tutti i privilegi del caso.
Durante questo lunghissimo (speriamo non tedioso) comunicato, volutamente è stata usata l'espressione "abbiamo deciso". Non vuole essere arroganza la nostra ma vogliamo soltanto definire in modo inequivocabile la realtà. Questo è il nostro sforzo per cercare di superare il momento di crisi generale che consideriamo essere la causa della riduzione delle presenze agli show. Se però ci dovessimo rendere conto che il motivo è diverso, riconducibile a una vostra disaffezione agli show, ci vedremmo costretti ad abbandonare l'idea di promuovere un qualsivoglia campionato. In questo caso, la gara di febbraio sarà l'ultimo appuntamento ACCP. Speriamo di rivederci anche dopo febbraio.

NB. Non vi nascondiamo che ci piacerebbe ricevere qualche commento (info@canidapresa.com), potrebbe aiutarci a migliorare.
Ricordiamo che la tessera ACCP da' diritto a: 10,00 euro sull'esame completo del DNA, 10,00 euro di sconto su ogni pedigree, l'ingresso gratuito, come spettatore, agli Show ACCP.

Grazie in anticipo.
Moreno Buffa -presidente ACCP








24/09/2020
AMERICAN BULLY: perché registrarli in ACCP
AMERICAN BULLY: PERCHE’ REGISTRARLI IN ACCP L’Associazione Culturale Cani da Presa è stata fondata nel 1996. E’ l’Associazione italiana con un registro specifico per le razze da presa non riconosciute dall’FCI che vanta più anni di storia e il maggior numero di iscritti. ACCP, che ha iniziato a effettuare test del DNA e diagnosi di parentela nel 2004, DAL 2014 RICHIEDE OBBLIGATORIAMENTE, PER CHIUNQUE VOGLIA REGISTRARE UNA CUCCIOLATA, IL DEPOSITO DEL DNA DI ENTRAMBI I GENITORI. Il deposito del DNA dei riproduttori rappresenta una fondamentale garanzia di veridicità del pedigree. Non solo, tutti i soggetti che conseguono un titolo in ACCP, hanno l’obbligo di effettuare un test completo del DNA, con eventuale diagnosi di parentela. I pedigree ACCP, che riportano sei generazioni, indicano oltre al deposito o al test DNA, anche gli eventuali esami a cui il cane è stato sottoposto (displasia, ecocardio, atassia, ecc.) e i titoli conseguiti nei tre circuiti finora più significativi per la razza (ABKC, EBKC, IBKC). E’ possibile convertire in ACCP il pedigree del vostro american bully dai seguenti registri: ABKC, EBKC, IBKC. ACCP, da sempre attenta alla salute e al benessere animale, non accetta iscrizioni di american bully exotic. Chi fosse interessato può scrivere a info@canidapresa.com oppure chiamare il numero 334.1646083.

11/06/2020
Corso di HANDLING con Richard Hellman


11/02/2020
STAGE DI HANDLING con Mr. Richard Hellman - 18/19 aprile 2020
Programma 8,30-11,30: teoria 11,30 -11,45: pausa caffè 11,45-13,30: dimostrazione da parte di Richard Hellman mettendo in pratica le nozioni teoriche utilizzando cani degli studenti 13,30-15,00: pranzo 15,00-17,00: i partecipanti fanno pratica con i propri cani sotto la supervisione di Richard Hellman 17,00-17,15: pausa caffè 17,15-18,30: i partecipanti fanno pratica con i propri cani sotto la supervisione di Richard Hellman Numero massimo partecipanti: 12; uditori: illimitato E’ possibile partecipare anche a una sola giornata Iscrizioni entro il 29/02/2020 con pagamento anticipato Verrà rilasciato un attestato di partecipazione Per ulteriori informazioni e iscrizioni: robertaeditor.canidapresa@gmail.com Chi è Richard Hellman Richard Hellman è nato a New York nel 1961 e dal 1972 frequenta le esposizioni canine. Si è trasferito in Italia nel 1981 per gli studi e ha deciso di restarci per sempre! Specializzato nelle razze nordiche e gli Schnauzers, ha comunque presentato quasi 200 razze canine da quando ha scelto di diventare Handler Professionista nel 1986. Richard ha avuto grande esperienza prima nel mondo dell'obbedience, schutzhunde e ricerca con Pastore Tedeschi, Rottweiler e Dobermann, superando professionalmente una trentina di brevetti di lavoro prima di dedicarsi esclusivamente ai cani da show. Quando era ragazzo ha lavorato in ambulatori veterinari, rifugi per cani abbandonati, sale di toelettatura e centri di addestramento. Tutto questo gli ha permesso di capire bene la psicologia di cani anche in situazioni di stress. Nella sua carriera ha presentato migliaia di soggetti in 4 continenti, vincendo quasi 200 titoli Mondiali ed Europei, più di 200 BEST in Shows, e sicuramente più di mille campionati nazionali. Ha allevato con molto successo gli Akita Inu e Pastori Australiani con l'affisso NO SHATSUKO, conseguendo quasi 40 titoli mondiali ed Europei con queste due razze allevate da lui, o di sua proprietà, o comunque in sua gestione. Fa stages e seminari già da 20 anni, in vari paesi, ed è protagonista di un DVD: ”Handling secondo Richard Hellman”. Ha giudicato varie volte in Canada, USA, UK e altri paesi dell'Europa e vorrebbe continuare in questa direzione quando avrá concluso la sua professione di handler.




16/01/2020
CALENDARIO MANIFESTAZIONI ACCP 2020
Calendario ufficiale ACCP show 2020. N.B. nel corso dell'anno il calendario potrebbe subire qualche modifica.
KALEIDOS srl info@canidapresa.com Tel. 0161.478283 P.IVA 09372180019 N. REA: To - 1046522 Capitale sociale: euro 10.000 i.v.