Se sei un utente abbonato alla rivista online inserisci qui il tuo nome utente e la tua password di accesso:


username:
password:



27/10/2016
ACCP PEDIGREE


12/07/2015
ALL AMERICAN DOG – WORLD CHAMPION 2015


04/02/2010
ALLEVARE NON DEVE FAR RIMA CON SFRUTTARE

Di recente mi è capitato fra le mani il caso di una giovane femmina che è stata accoppiata per quattro calori consecutivi. Per fortuna, dove mancano cuore e cervello, a volte la natura ci mette una pezza: dopo due parti a distanza di 6 mesi, quella povera bestia la terza volta non è rimasta incinta. Per non parlare di cucciole accoppiate al primo estro, di maschi utilizzati come riproduttori a 6/7 mesi di età e così via.

ALLEVARE NON DEVE FAR RIMA CON SFRUTTARE

Il benessere animale deve essere il primo obiettivo per chiunque, a qualsiasi titolo, possegga un cane. Ne deve tener conto chi desidera un cane ma non ha tempo sufficiente da dedicargli, oppure chi predilige una razza di grande taglia ma vive in un monolocale in città. E anche un allevatore che, per la natura stessa della sua professione “sfrutta” (passatemi il termine) il cane in quanto riproduttore, non dovrebbe mai perdere di vista il benessere delle sue fattrici (un termine davvero brutto!)
Troppo spesso purtroppo non è così.
Di recente mi è capitato fra le mani il caso di una giovane femmina che è stata accoppiata per quattro calori consecutivi. Per fortuna, dove mancano cuore e cervello, a volte la natura ci mette una pezza: dopo due parti a distanza di 6 mesi, quella povera bestia la terza volta non è rimasta incinta.
Per non parlare di cucciole accoppiate al primo estro, di maschi utilizzati come riproduttori a 6/7 mesi di età e così via.
Naturalmente in tutti questi casi, gli allevatori si giustificano dicendo che si è trattato di sviste, di incidenti, in quanto non c’era la volontà di far riprodurre i cani. Perché in fondo non allevano mica per vendere i cuccioli (anche se li cedono a una media di 1.000 euro l’uno) …cosa credete, lo fanno per pura passione…!
Da una serie di amare riflessioni, è nata l’idea di porre delle regole dove, in teoria, basterebbe il buon senso.
Ci vediamo costretti così a introdurre una serie di norme restrittive in materia di riproduzione per i soci ACCP o per chi, pur non essendo socio, desidera registrare i propri soggetti ai registri ACCP. Norme che stiamo mettendo a punto in accordo con il medico veterinario dell’Associazione, il dott. Davide Corti. Vi possiamo anticipare che verrà fissata un’età minima, sia per le femmine che per i maschi, seppur differente, per l’inizio della riproduzione e che saranno inoltre stabiliti dei tempi minimi che dovranno intercorrere fra due denunce di monta con la stessa femmina, e altro ancora.
Non vogliamo penalizzare nel modo più assoluto gli allevatori seri (che sono tanti), che non avranno niente di cui preoccuparsi, ma saranno anzi ulteriormente tutelati e gratificati nel loro lavoro.
Stiamo inoltre mettendo a punto una serie di iniziative volte a tutelare la salute, come gli esami per la displasia  e altre patologie. L’obiettivo è quello di far sì che in riproduzione vengano impiegati solo soggetti sani, che abbiano superato una serie di esami diagnostici in grado di escludere importanti patologie ereditarie. A differenza di anni fa, oggi abbiamo infatti a disposizione degli strumenti che consentono di migliorare la selezione e di prevenire tutta una serie di problematiche legate alla salute. Inizialmente non ci saranno obblighi ma cercheremo soprattutto di spiegare perché è importante sottoporre i propri soggetti a esami preventivi.
A brevissimo saremo più precisi e spiegheremo in dettaglio l’iniziativa.









11/06/2020
Corso di HANDLING con Richard Hellman


11/02/2020
STAGE DI HANDLING con Mr. Richard Hellman - 18/19 aprile 2020
Programma 8,30-11,30: teoria 11,30 -11,45: pausa caffè 11,45-13,30: dimostrazione da parte di Richard Hellman mettendo in pratica le nozioni teoriche utilizzando cani degli studenti 13,30-15,00: pranzo 15,00-17,00: i partecipanti fanno pratica con i propri cani sotto la supervisione di Richard Hellman 17,00-17,15: pausa caffè 17,15-18,30: i partecipanti fanno pratica con i propri cani sotto la supervisione di Richard Hellman Numero massimo partecipanti: 12; uditori: illimitato E’ possibile partecipare anche a una sola giornata Iscrizioni entro il 29/02/2020 con pagamento anticipato Verrà rilasciato un attestato di partecipazione Per ulteriori informazioni e iscrizioni: robertaeditor.canidapresa@gmail.com Chi è Richard Hellman Richard Hellman è nato a New York nel 1961 e dal 1972 frequenta le esposizioni canine. Si è trasferito in Italia nel 1981 per gli studi e ha deciso di restarci per sempre! Specializzato nelle razze nordiche e gli Schnauzers, ha comunque presentato quasi 200 razze canine da quando ha scelto di diventare Handler Professionista nel 1986. Richard ha avuto grande esperienza prima nel mondo dell'obbedience, schutzhunde e ricerca con Pastore Tedeschi, Rottweiler e Dobermann, superando professionalmente una trentina di brevetti di lavoro prima di dedicarsi esclusivamente ai cani da show. Quando era ragazzo ha lavorato in ambulatori veterinari, rifugi per cani abbandonati, sale di toelettatura e centri di addestramento. Tutto questo gli ha permesso di capire bene la psicologia di cani anche in situazioni di stress. Nella sua carriera ha presentato migliaia di soggetti in 4 continenti, vincendo quasi 200 titoli Mondiali ed Europei, più di 200 BEST in Shows, e sicuramente più di mille campionati nazionali. Ha allevato con molto successo gli Akita Inu e Pastori Australiani con l'affisso NO SHATSUKO, conseguendo quasi 40 titoli mondiali ed Europei con queste due razze allevate da lui, o di sua proprietà, o comunque in sua gestione. Fa stages e seminari già da 20 anni, in vari paesi, ed è protagonista di un DVD: ”Handling secondo Richard Hellman”. Ha giudicato varie volte in Canada, USA, UK e altri paesi dell'Europa e vorrebbe continuare in questa direzione quando avrá concluso la sua professione di handler.

11/02/2020
Comunicazione ufficiale di ACCP
COMUNICATO UFFICIALE ACCP SONO GIUNTE A QUESTO PRESIDENTE VOCI CIRCA L'IMMINENTE CHIUSURA DI ACCP (ASSOCIAZIONE CULTURALE CANI DA PRESA). TALI VOCI SONO DA CONSIDERARSI ASSOLUTAMENTE FALSE E DENIGRATORIE. ACCP CONTINUA AD ESSERE OPERATIVA E AD EFFETTUARE TUTTI I COMPITI CHE NORMALMENTE HA SVOLTO SINO AD OGGI: REGISTRAZIONE CUCCIOLATE, EMISSIONE PEDIGREE, ORGANIZZAZIONI SHOW UKC E ACCP, ORGANIZZAZIONE DI EVENTI FORMATIVI. LA DIFFUSIONE DI ULTERIORI NOTIZIE CHE POSSANO NUOCERE ALLA VISIBILITA' E ALL'IMMAGINE DELL'ASSOCIAZIONE COMPORTERA' LA PRESA DI POSIZIONE PER LA TUTELA NELLE OPPORTUNE SEDI GIUDIZIARIE, OLTRE ALLA QUANTIFICAZIONE DEL RELATIVO DANNO ECONOMICO, SENZA ALCUN ULTERIORE AVVISO E/O COMUNICAZIONE. IL PRESIDENTE ROBERTA ALBANESI




16/01/2020
CALENDARIO MANIFESTAZIONI ACCP 2020
Calendario ufficiale ACCP show 2020. N.B. nel corso dell'anno il calendario potrebbe subire qualche modifica.
KALEIDOS srl info@canidapresa.com Tel. 0161.478283 P.IVA 09372180019 N. REA: To - 1046522 Capitale sociale: euro 10.000 i.v.