Se sei un utente abbonato alla rivista online inserisci qui il tuo nome utente e la tua password di accesso:


username:
password:



27/10/2016
ACCP PEDIGREE


12/07/2015
ALL AMERICAN DOG – WORLD CHAMPION 2015


19/03/2015
WWE_marzo 2015




Cani discostati dal tipo, dallo standard per moda.
Pseudo allevatori, che vogliono soltanto far soldi, che
ricercano gli estremi, l eccessivamente grande o piccolo,
=perché medio – come dovrebbe essere la nostra
razza - non è sexy, non è entusiasmante=. E ancora
=come può il novizio imparare ciò che è corretto
quando i registri cambiano i loro standard per includere
dei soggetti che sono totalmente diversi da
ciò che è stato previsto dai fondatori della razza?
Quando i giudici evitano di trattenere le coccarde a
chi non meritevole, e peggio, premiano soggetti non
sani, atipici, timidi, come può la razza essere salvata?=
Sono citazioni tratte dall’articolo di Diane Jessup,
pubblicato sul numero di Canidapresa Magazine n.
2/2015, che vi invito a leggere con grande attenzione.
La Jessup descrive la realtà americana ma le sue parole, per tanti
aspetti, potrebbero ben adattarsi anche a quella italiana attuale.
E’quello che Moreno Buffa, presidente ACCP, nell intervista pubblicata
sempre sullo stesso numero, definisce =il periodo buio del pit
bull=. E’ l altra faccia della medaglia, ovvero il negativo del boom
della razza in Italia, il prezzo che stiamo pagando per il successo
numerico e anche il buon livello qualitativo di una piccola parte
(quella che vediamo ai nostri show) di cani selezionati nel nostro
paese.
La Jessup conclude l articolo con le indicazioni per salvare la
razza. =Allevatori eticamente corretti e realmente seri, dovrebbero
LAVORARE INSIEME per produrre un modello simile allo stile
europeo che ha prodotto razze eccezionali come il dobermann, il
boxer, il rottweiler e il pastore tedesco. Un modello che dà merito
di quegli animali che sono eccezionali. Questo incoraggia l allevamento
del nostro cane di taglia -media- con la caratteristica
del suo buon temperamento e cuore= gli allevatori seri devono
sacrificarsi e lavorare sodo=.
LAVORARE INSIEME. Andate a rileggere gli articoli (vedi
Canidapresa Magazine n. 1 e n. 2/2015) sui nuovi giudici ACCP e
sul gruppo di studio e lavoro che si è formato.
Crediamo che questa sia la strada giusta e siamo contenti di constatare
di non essere i soli a pensarlo.
Buona lettura a tutti, Roberta Albanesi








22/10/2020
REGOLAMENTO GARE ACCP 2020_allegato .pdf
Il presente REGOLAMENTO GARE ACCP, valido da gennaio 2020, è stato regolarmente pubblicato sull’Organo di Stampa Ufficiale di ACCP – Canidapresa, nel caso specifico il n.1/2020 della rivista Canidapresa.Magazine. "L'emergenza Covid ha provocato una sospensione degli show per oltre 5 mesi, penalizzando soprattutto gli aspiranti al titolo di ACCP Promising. Pertanto quest'anno, in via eccezionale, saranno ritenuti validi ai fini del conseguimento del titolo di ACCP Promising i punti conseguiti fino all'età di 16 mesi." In allegato il .pdf da stampare.

24/09/2020
AMERICAN BULLY: perché registrarli in ACCP
AMERICAN BULLY: PERCHE’ REGISTRARLI IN ACCP L’Associazione Culturale Cani da Presa è stata fondata nel 1996. E’ l’Associazione italiana con un registro specifico per le razze da presa non riconosciute dall’FCI che vanta più anni di storia e il maggior numero di iscritti. ACCP, che ha iniziato a effettuare test del DNA e diagnosi di parentela nel 2004, DAL 2014 RICHIEDE OBBLIGATORIAMENTE, PER CHIUNQUE VOGLIA REGISTRARE UNA CUCCIOLATA, IL DEPOSITO DEL DNA DI ENTRAMBI I GENITORI. Il deposito del DNA dei riproduttori rappresenta una fondamentale garanzia di veridicità del pedigree. Non solo, tutti i soggetti che conseguono un titolo in ACCP, hanno l’obbligo di effettuare un test completo del DNA, con eventuale diagnosi di parentela. I pedigree ACCP, che riportano sei generazioni, indicano oltre al deposito o al test DNA, anche gli eventuali esami a cui il cane è stato sottoposto (displasia, ecocardio, atassia, ecc.) e i titoli conseguiti nei tre circuiti finora più significativi per la razza (ABKC, EBKC, IBKC). E’ possibile convertire in ACCP il pedigree del vostro american bully dai seguenti registri: ABKC, EBKC, IBKC. ACCP, da sempre attenta alla salute e al benessere animale, non accetta iscrizioni di american bully exotic. Chi fosse interessato può scrivere a info@canidapresa.com oppure chiamare il numero 334.1646083.

11/06/2020
Corso di HANDLING con Richard Hellman





16/01/2020
CALENDARIO MANIFESTAZIONI ACCP 2020
Calendario ufficiale ACCP show 2020. N.B. nel corso dell'anno il calendario potrebbe subire qualche modifica.
KALEIDOS srl info@canidapresa.com Tel. 0161.478283 P.IVA 09372180019 N. REA: To - 1046522 Capitale sociale: euro 10.000 i.v.