Se sei un utente abbonato alla rivista online inserisci qui il tuo nome utente e la tua password di accesso:


username:
password:



27/10/2016
ACCP PEDIGREE


12/07/2015
ALL AMERICAN DOG – WORLD CHAMPION 2015


02/10/2014
ACCP-ASD

2006/2014: seminari di approfondimento sulle differenti razze con allevatori e giudici specialisti provenienti dagli Stati Uniti, dall’Olanda, dalla Polonia, dall’Inghilterra, dalla Francia, dalla Spagna, dall’Argentina.

Associazione Culturale Cani da Presa: una breve presentazione
Costituitasi con atto notarile il 1 agosto del 1996 per volontà di un piccolo gruppo di cinofili, l’Associazione Culturale Cani da Presa nasce con lo scopo di promuovere la tutela, la selezione, lo studio dei cani da presa (mastini, molossi e molossoidi) e contrastare ogni forma di maltrattamento e sfruttamento dei singoli soggetti.  L’ACCP si impegna inoltre alla tenuta di un libro genealogico delle razze da presa non riconosciute dall’FCI, come l’american pit bull terrier e l’american bulldog. Dal gennaio del 2000 viene rilasciata l’ACCP Dog Card, il certificato di origine del cane, che riporta ben sei generazioni.
L’ACCP ha indicato (art. 2 dello statuto) la rivista Canidapresa Magazine quale organo ufficiale dell’associazione.
L’ACCP è diventata, in breve tempo, il punto di riferimento in Italia per i possessori di american pit bull terrier e di american bulldog,  che lo riconoscono come il proprio club di razza, ma anche per tanti cinofili e allevatori di altre razze da presa.

ALCUNE AZIONI
1997: campagna contro la sterilizzazione dei pit bull e delle razze definite “da combattimento”

1998: partecipazione di Moreno Buffa, presidente ACCP, a trasmissioni sui “cani pericolosi” sulle reti RAI, interviste su diverse emittenti locali

1999: campagna contro l’abbandono dei cani “Ricordati di non dimenticarlo”; interventi a trasmissioni televisive per fare controinformazione sulla razza

2000: campagna “Lascialo vivere!” contro i combattimenti, la sterilizzazione e le liste di “razze pericolose” con testimonial quali i calciatori Fabio Cannavaro, Gianluca Pagliuca, Alessio Tacchinardi, l’allenatore Carlo Ancelotti, la cantante-conduttrice La Pina e il cantante Giuliano Palma.
Invio ai membri della Commissione Giustizia della Camera dei Deputati, su richiesta del presidente della stessa, Anna Fidelbo Finocchiaro, di una memoria scritta con interventi di etologi e giuristi sul tema della detenzione dei “cani pericolosi”
Spot tv “Lascialo vivere!” con il calciatore Gianluca Pagliuca  (realizzato a proprie spese)
Interventi su tv, due special televisivi sulla razza, articoli su diversi giornali (tra cui intervista su “Il Venerdì” di Repubblica a difesa delle razze da presa e il pit bull in particolare) Campagna contro l’abbandono dei cani “Non abbandonare chi, comunque, crede in te”
Petizione popolare “Lascialo vivere!” con raccolta firme (oltre 9.000 adesioni)
Operazione Aiuto: iniziativa a favore dei canili di Campobasso (raccolta di alimenti per cani), in collaborazione con  l’azienda di alimenti Planfood e la rivista Canidapresa Magazine

2001/2002/2003: campagna contro l’abbandono dei cani “Un campione non abbandona mai”, testimonial il calciatore (all’epoca della Juventus) e della Nazionale Gianluca Zambrotta.

2003/2004: campagna di sensibilizzazione sul tema “cani pericolosi” a seguito del decreto Sirchia

2005: campagna di promozione dell’esame del DNA per tutti i cani.

2006/2014: seminari di approfondimento sulle differenti razze con allevatori e giudici specialisti provenienti dagli Stati Uniti, dall’Olanda, dalla Polonia, dall’Inghilterra, dalla Francia, dalla Spagna, dall’Argentina.








22/10/2020
REGOLAMENTO GARE ACCP 2020_allegato .pdf
Il presente REGOLAMENTO GARE ACCP, valido da gennaio 2020, è stato regolarmente pubblicato sull’Organo di Stampa Ufficiale di ACCP – Canidapresa, nel caso specifico il n.1/2020 della rivista Canidapresa.Magazine. "L'emergenza Covid ha provocato una sospensione degli show per oltre 5 mesi, penalizzando soprattutto gli aspiranti al titolo di ACCP Promising. Pertanto quest'anno, in via eccezionale, saranno ritenuti validi ai fini del conseguimento del titolo di ACCP Promising i punti conseguiti fino all'età di 16 mesi." In allegato il .pdf da stampare.

24/09/2020
AMERICAN BULLY: perché registrarli in ACCP
AMERICAN BULLY: PERCHE’ REGISTRARLI IN ACCP L’Associazione Culturale Cani da Presa è stata fondata nel 1996. E’ l’Associazione italiana con un registro specifico per le razze da presa non riconosciute dall’FCI che vanta più anni di storia e il maggior numero di iscritti. ACCP, che ha iniziato a effettuare test del DNA e diagnosi di parentela nel 2004, DAL 2014 RICHIEDE OBBLIGATORIAMENTE, PER CHIUNQUE VOGLIA REGISTRARE UNA CUCCIOLATA, IL DEPOSITO DEL DNA DI ENTRAMBI I GENITORI. Il deposito del DNA dei riproduttori rappresenta una fondamentale garanzia di veridicità del pedigree. Non solo, tutti i soggetti che conseguono un titolo in ACCP, hanno l’obbligo di effettuare un test completo del DNA, con eventuale diagnosi di parentela. I pedigree ACCP, che riportano sei generazioni, indicano oltre al deposito o al test DNA, anche gli eventuali esami a cui il cane è stato sottoposto (displasia, ecocardio, atassia, ecc.) e i titoli conseguiti nei tre circuiti finora più significativi per la razza (ABKC, EBKC, IBKC). E’ possibile convertire in ACCP il pedigree del vostro american bully dai seguenti registri: ABKC, EBKC, IBKC. ACCP, da sempre attenta alla salute e al benessere animale, non accetta iscrizioni di american bully exotic. Chi fosse interessato può scrivere a info@canidapresa.com oppure chiamare il numero 334.1646083.

11/06/2020
Corso di HANDLING con Richard Hellman





16/01/2020
CALENDARIO MANIFESTAZIONI ACCP 2020
Calendario ufficiale ACCP show 2020. N.B. nel corso dell'anno il calendario potrebbe subire qualche modifica.
KALEIDOS srl info@canidapresa.com Tel. 0161.478283 P.IVA 09372180019 N. REA: To - 1046522 Capitale sociale: euro 10.000 i.v.